CERTIFICAZIONE ENERGETICA – APE

Cos’è la certificazione energetica o APE?

Si sente spesso parlare di APE in vari settori (edilizia, previdenza, motori, natura). Ma cos’è? Tralasciando gli ambiti ovvi e quelli dove non siamo preparati, specifichiamo il significato nel settore edilizio: APE è l’acronimo di Attestato di Prestazione Energetica. È un documento con cui si stimano le prestazioni energetiche di un’unità immobiliare. L’attestato identifica le prestazioni e il consumo energetico dell’immobile. Le prestazioni vengono sintetizzate mediante una scala composta da 10 classi energetiche, dalla classe A4 (la più alta, la migliore) alla classe G (la più bassa, la peggiore). L’APE ha una validità di 10 anni e viene redatta da tecnici abilitati denominati Certificatori Energetici (DPR 75/2013).

A cosa serve l’APE?

Questo documento di facile lettura permette una rapida individuazione delle caratteristiche energetiche dell’immobile, quale ad esempio il consumo annuo, la qualità dell’involucro edilizio e degli impianti annessi. L’APE viene redatta in una forma unica e omogenea da tutti i tecnici abilitati, secondo le normative vigenti. Tutto ciò facilita il confronto delle caratteristiche tra immobili simili o completamente diversi. Da come è facilmente intuibile, risulta utile quando si deve acquistare un nuovo immobile o si deve valutare il grado di ristrutturazione che si vuole affrontare.

È un certificato obbligatorio?

Viene spesso difficile stare dietro la normativa in materia, che è in continuo aggiornamento. Può essere richiesto in modo volontario dal cliente ma in molteplici casi è obbligatorio prevederlo. Secondo gli ultimi aggiornamenti (2017), i casi principali in cui vi è l’obbligo di redigerlo sono:

  • Compravendita immobiliare (trasferimento a titolo oneroso)
  • Donazione di un immobile (trasferimento a titolo gratuito)
  • Annunci di vendita
  • Affitto regolamentato
  • Ristrutturazione importante
  • Edifici di nuova costruzione
  • Edifici pubblici e aperti al pubblico
  • Contratti nuovi o rinnovati per la gestione di impianti termici o di climatizzazione in edifici pubblici

Come si può notare è necessario per la maggioranza delle pratiche che riguardano gli immobili. Per un approfondimento dei singoli casi vi rimandiamo alla normativa completa che trovate in calce a questo articolo.

Come si redige praticamente un APE?

Una volta contattato un tecnico abilitato, questi dovrà obbligatoriamente fare un sopralluogo presso l’immobile per valutarne una serie di caratteristiche.

Alcune di queste sono:

  • Qualità degli infissi
  • Salubrità degli ambienti interni (verifica di muffe, infiltrazioni, etc..)
  • Efficienza energetica data dai consumi degli impianti di riscaldamento e produzione di acqua calda

Vengono fatti i relativi rilievi strumentali e i dati a disposizione saranno elaborati con specifici software tecnici per ottenere un’analisi energetica dell’immobile. In questa analisi sono valutate le caratteristiche delle murature e degli infissi, le caratteristiche geometriche ed espositive dell’immobile. Conterrà anche specifiche informazioni circa il miglioramento delle prestazioni energetiche.

Una volta redatto viene consegnato e va conservato insieme con il libretto di impianto dell’unità immobiliare.

Quanto costa un APE?

La fatidica domanda a cui ogni cliente vorrebbe una chiara e confortante risposta! La certificazione energetica (APE), come altri servizi professionali, non è soggetto a tariffazione minima. Per cui è il singolo professionista (tecnico abilitato Certificatore Energetico) a preventivare una spesa congrua per la propria prestazione professionale. In linea di massima, il costo per un appartamento può variare tra i 150€ e i 300€ a seconda della zona e delle caratteristiche dell’unità immobiliare. Tale costo sarà maggiore se l’immobile non è un appartamento, bensì una villa, casa a schiera, negozio, ufficio, etc..

Ci sentiamo di dare qualche piccolo consiglio, al fine di ottenere un buon servizio ad un costo onesto (evitando le truffe):

  • Valutare più preventivi nella stessa zona
  • Accertarsi che nel preventivo siano indicate e/o comprese IVA, spese di spedizione e costi accessori
  • Rifiutare coloro che non effettuano il sopralluogo obbligatorio (e che generalmente chiedono a voi di fare rilievi)
  • Diffidare di prezzi eccessivamente bassi (seppur invitanti)

Vale la pena munirsi di un APE?

Cosa pensa lo Studio InBuilding? Esprimiamo un parere favorevole nei confronti di questo strumento tecnico-amministrativo.

Lo affermiamo perché:

  • Offre la possibilità di valutare la convenienza economica di un acquisto, di una locazione o del semplice comfort abitativo
  • Permette di valutare e pianificare interventi di riqualificazione energetica mirati ed efficaci
  • Incentiva la costruzione di edifici con un alto rendimento energetico e la ristrutturazione in considerazione dell’efficientamento energetico
  • Consente una valutazione oggettiva degli immobili, superando i valori meramente affettivi e di posizione geografica

ACE e AQE sono documenti simili all’APE?

Capiamo che può essere davvero una giungla normativa quella dell’edilizia. E chi cerca informazioni online può imbattersi in articoli vecchi e non aggiornati in cui può trovare questi altri documenti che possono sembrare simili all’APE. Ci sono differenze? Si. Vediamo di spiegarle brevemente.

ACE (Attestato di Certificazione Energetica)
DEFINIZIONE

È sostanzialmente il documento che esisteva prima dell’APE e da cui è stato completamente sostituito.

DIFFERENZE CON APE

L’ACE recepiva la precedente direttiva europea 2002/91/CE, mentre l’APE recepisce la direttiva europea 2010/31/UE attualmente in vigore. L’APE è un documento più completo e più complesso rispetto all’ACE. Questo perché tiene conto di un numero maggiore di parametri e utilizza procedure di calcolo diverse.

COESISTENZA CON APE

Gli ACE non vengono ovviamente più emessi. Quelli redatti precedentemente il 06/06/2013 non perdono valore e rimangono validi per dieci (10) anni a partire dalla loro data di rilascio visibile sul documento stesso. Laddove esiste un ACE, non è quindi necessario redigere un APE salvo i casi in cui variano le prestazioni energetiche dell’immobile (ristrutturazione importante, variazione degli impianti, ..).

Il testo di legge dice integralmente:

Art.6 comma 10 del D.Lgs 192/05: L’obbligo di dotare l’edificio di un attestato di prestazione energetica viene meno ove sia già disponibile un attestato in corso di validità, rilasciato conformemente alla direttiva 2002/91/CE.

AQE (Attestato di Qualificazione Energetica)
DEFINIZIONE

Documento consegnato al Comune che sintetizza le caratteristiche energetiche dell’edificio. Presenta la classe di appartenenza e i fabbisogni energetici. È un documento firmato dal Direttore dei lavori in modo da attestare la realizzazione delle componenti che interessano gli aspetti energetici dell’edificio. Dovranno pertanto risultare coerenti i dati presenti con quelli definiti in fase di progetto nella relazione energetica (“ex Legge 10”).

DIFFERENZE CON APE

Evidenziamo tre aspetti principali:

  • L’AQE viene consegnato al Comune mentre l’APE alla Regione
  • L’AQE può essere redatto anche da un tecnico abilitato che è stato coinvolto nei lavori dell’immobile. Nel caso dell’APE, il Certificatore Energetico è un soggetto estraneo alle fasi progettuali ed esecutive e non dovrebbe essere direttamente coinvolto con la committenza
  • L’AQE non prevede un’assegnazione di una classe energetica ma fa una “proposta” della stessa, in virtù di quanto eseguito
COESISTENZA CON APE

Agli inizi era sostitutivo dell’APE (D.Lgs. 311/06), in attesa che le regioni emanassero decreti attuativi specifici in materia. Oggi è un documento richiesto solo nella fase di “fine lavori”. Non sostituisce l’APE.

Osservazioni finali

InBuilding sarebbe felice di potervi assistere nella valutazione e nella certificazione delle prestazioni energetiche del vostro edificio.

Visitate la sezione CONTATTI di questo sito per chiedere maggiori informazioni.



Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.